.
Annunci online

 
taniapassa 
Pensieri e parole su società , politica e non solo
<%if foto<>"0" then%>
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Articolo21
Scuolantimafia
La mia mail
Momix
  cerca

Il cielo stellato sopra di me è la legge morale dentro di me

 

Sign for Scuolantimafia


 

Diario | E se... | Poesie | Occhio generazionale |
 
Diario
1visite.

6 gennaio 2011

.............................

C’è un ponte sull’addio che porta a nuova vita

e mentre lo attraversi le lacrime  bagnano ricordi

C’è poesia quando la storia diventa ricordo

che poi è sempre più bello del presente

Curioso fascino quello del passato

Io maledico questo fascino terribile di ciò che è stato

E maledico gli addii che trasformano la vita in ricordi.


C’è ancora una scena  però, e non la trasformerò in ricordo

Il tuo sguardo di vita lo tengo qui con me nel presente.

 con tutta lo forza che ho lo terrò nel presente

Come se fosse qui ora. Si qui ed ora , per tutta la durata del ‘ sempre’




permalink | inviato da taniapassa il 6/1/2011 alle 20:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

24 ottobre 2010

rinunce e non



vorrei ma non posso ,rinunciare  alla puntualità del destino

Rinuncio ai vecchi due milioni al mese,
O meglio altri hanno rinunciato per me con l’euro

Non Rinuncio alle verdure comprate al mercato.
Gli odori di campagna e gli occhi scintillanti delle vecchine
 mi sono rimasti nel cuore

 

Rinuncio alla mia laurea a pieni voti  con lode
Me la prendo senza lode

 

Rinuncio ad un uomo
Alla mia età o sono occupati o se sono liberi sono guasti

 

Non Rinuncio ai miei cari libri nuovi

 

NOn rinuncio a parlare
anche se si vede  la mia
intelligenza

 

Non Rinuncio a piangere
fa meno  male sfogarsi

 

Non Rinuncio ai vecchi amici
dopo 25 anni siamo ancora qua

 

Rinuncio ad essere invincibile
E poi in fondo anche fragile, ma è vita, va benissimo

 

Rinuncio al migliore dei mondi
Uno un po’ meglio di questo mi va benissimo

 

Rinuncio alle crisi di identità
Non vorrei essere nient’altro che me stessa

 

Rinuncio ai fantasmi del passato
Se qualcuno deve pagare pagherà




permalink | inviato da taniapassa il 24/10/2010 alle 22:54 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

20 ottobre 2010

malattia istruzioni per l'uso

Il rapporto con la malattia in Italia è un tema mai affrontato a livello psicologico, si fa prevenzione si, e la macchina scientifica per noi malati oncologici è veramente grande e ci consente di vivere.
Ma nessuno : massmedia, amministrazioni, cultura, ha realmente investito sulla psicologia dell'individuo con la malattia. Continuo a incrociare storie di donne e uomini soli d'innanzi la malattia (spesso tumori) .
Tutti in Italia hanno paura della parola tumore o malattia cronica,  quindi molti reagiscono in modo assurdo con amici e parenti che si trovano in un momento di dolore.
Mi chiedo quando si lancerà una vera politica di assistenza sociale ,  che spieghi il valore aggiunto del saper affrontare la paura del dolore  che colpisce le persone vicino a noi.

Le reazioni nell'affrontare le debolezze del fisico sono le più svariate , dal grande senso di solitudibe al senso di colpa perchè si è deboli., ma al contempo ciò che si impara nel riuscire ad andare avanti ,è la comprensione della forza dell'essere.




permalink | inviato da taniapassa il 20/10/2010 alle 21:54 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
ottobre